11 Febbraio 2015

Descrizione del Progetto

Nel progetto saranno valutati innovativi elementi tecnologici e architetturali quali:

  • servizi intelligenti auto-adattivi rispetto alla multicanalità e al contesto (es. smartphone, computer, tablet, sistemi di domotica)
  • sistemi Multi Agent per la gestione personalizzata dei dati del singolo individuo
  • cataloghi di servizi aperti, in grado di supportare la distribuzione di informazioni verso l’esterno.

I servizi offerti dal progetto OPLON saranno sperimentati su circa 300 anziani pre-fragili e fragili, tra i quali pazienti affetti da patologie neurologiche, dismetaboliche e renali. Le regioni di riferimento sono: l’Emilia Romagna, la Lombardia, il Piemonte e la Puglia.

In tali regioni saranno concentrate anche le prime ricadute industriali del progetto.
Il modello di business di OPLON si basa sull’erogazione di servizi secondo una logica di Partnership
Pubblico – Privata (PPP), in cui il partner pubblico sostiene i costi di gestione dell’infrastruttura, mentre le marginalità incrementali saranno garantite dai volumi e dai servizi a valore aggiunto che la piattaforma riuscirà a erogare.

12-3-45